Ktop

0
GD Star Rating
loading...

Pubblicità su facebook: interessare prima di vendere

Davide 20 febbraio 2013

Come fare pubblicità su Facebook stimolando l’interesse degli utenti

In questo post non parleremo del Facebook “edge rank”, se cercate su Google troverete tutto quello che volete su questo argomento. Non parleremo nemmeno della differenza tra pagina personale e pagina aziendale. Non parleremo nemmeno di come ottimizzare gli investimenti con Facebook Ads attraverso la profilazione dell'utente, il monitoraggio dell'investimento e l'ottimizzazione dell messaggio.

Parleremo invece di qualcosa che è presente negli algoritmi di Facebook ma se ci pensiamo bene anche in un discorso tra amici. Sarà capitato sicuramente a tutti di sentire tre amici al tavolo di un bar o di un ristorante che parlano di calcio o di motociclismo. Riescono a parlarne per ore, e se si trovano la sera dopo, riescono a parlarne nuovamente per ore.

Per poter fare pubblicità prima di tutto si deve fare comunicazione e per fare comunicazione di qualità è necessario che si presentino le seguenti condizioni, sia nella vita reale che in Facebook

  • Il contenuto della discussione deve essere interessante, deve esserci una cultura di base che permetta di parlare di cose che attirano in modo naturale l'attenzione
  • L'interesseper l'argomento deve essere condiviso, perchè parlare di moto con chi è appassionato solo di pallavolo è una comunicazione unidirezionale
  • Il contenuto della discussione deve essere aggiornato perchè parlare sempre delle stesse cose annoia anche i fanatici di uno stesso argomento
  • Il contenuto deve essere espresso correttamente non solo grammaticalmente ma anche stilisticamente soprattutto quando si tratta di esprimersi all'interno di un mezzo specifico con regole specifiche.

Ecco perchè è più facile creare interesse con una comunicazione brillante e con argomenti interessanti che con offerte promozionali che invadono le nostre pagine di Facebook proponendoci un offerta imperdibile sulle tute da moto quando noi seguiamo solo il nuoto sincronizzato.

Il negozio di articoli sportivi che ha la sua pagina su Facebook tende a riempirla con tutti quegli slogan pubblicitari che tanto annoiano gli utenti “super offerta”, “sconto” ecc. puntando alla vendita e non alla comunicazione e all'interazione con i propri fan.

Ecco che lo stesso negozio di articoli sportivi si ritrova a comprare la pubblicità sulla pagina Facebook dei portali che parlano di sport. Il portale di sport riesce a creare l'interesse e una gran quantità di pubblico attorno a un determinato argomento attraverso notizie, curiosità e argomenti sempre nuovi e aggiornati, cosa che il negozio di articoli sportivi riesce a fare con più difficoltà perchè è “distratto” dal dover vendere.

Scopri se i tuoi contenuti piacciono a Facebook e agli utenti che ti interessa raggiungere

Lascia un commento

About Author

Davide
Davide

La mia passione e il mio interesse per internet nascono nel lontano 1998 quando, lavorando per una società di organizzazione di eventi, me ne andavo in giro per l'Italia ad organizzare presentazioni di nuovi modelli di automobile e ad allestire gazebi per pubblicizzare note marche di birra o di prodotti di bellezza. Ai tempi del mitico sito di vendita di prodotti per lo sport, "giacomellisport" ho pubblicato con il contributo di due amici un sito di vendita online di prodotti sportivi della Mizuno, coronando nel contempo il sogno di laurearmi in Scienze della Comunicazione (senza lode, per chi ci tiene particolarmente). Nel 1999, frequentando con ottimi risultati il "Master in marketing e comunicazione" presso l'Unione Industriale di Torino, uno dei relatori con un buon occhio per i giovani promettenti mi presenta ad una società che si occupa di internet e di nuove tecnologie applicate al marketing e nel 2000 inizio a lavorare a tempo pieno per quello che mi ha sempre appassionato. Per i successivi sei anni ho avuto l'opportunità di lavorare a stretto contatto con grandi società del mondo internet e del mondo delle comunicazioni come MSN e Kataweb, e con grandi gruppi editoriali come il "Gruppo l'espresso". Ho partecipato all'organizzazione di eventi fieristici del settore internet come SMAU Milano. Mi piace il contatto con il pubblico ed il confronto su tutto quello che è nuovo e su tutto quello che è vecchio ma che è collaudato e funziona. Ho svolto tanta attività commerciale e sono entrato in contatto con tante realtà grandi (FIAT per fare nomi conosciuti) e piccole, ognuna con i suoi problemi e le sue specificità. Ho fatto consulenza per realizzazione di siti istituzionali, per grandi soluzioni per l’e-commerce, ma anche per la gestione della parte di webmarketing. Ho seguito, con specialisti del settore, attività di SEO, progettazione e gestione di campagne SEM, progettazione e gestione di strategie di posizionamento sui motori di ricerca utilizzando canali di social marketing e communities online per la brand e product awareness. Nel 2010 ho fondato la società Ktop con l'obiettivo di poter utilizzare quello che ho imparato in più di dieci anni di internet e marketing online scegliendo gli interlocutori i partner e le strategie in armonia con il mio pensiero e non con il pensiero di "accalappiare" un cliente costi quello che costi. Vedi tutti gli articoli per Davide →

Accedi al tuo account

Non ricordi la tuapassword ?

Registrati.